lunedì 27 luglio 2015

In cucina con delitto: "Spaghetti all'Assassina" di Gabriella Genisi

Titolo: "Spaghetti all'Assassina"
Autore: Gabriella Genisi
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Pagine: 186
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli, Amazon, in versione cartacea a €10,20 mentre in versione ebook a €9,99

Devo essere sincero, prima di leggere questo libro, Gabriella Genisi mi era sconosciuta. Visto che il mio blog parla delle mie letture, nella preparazione di questo post, mi sono fatto qualche minuto nell'oceano di internet per capire di più.
Ho scoperto che questa scrittrice pugliese era sconosciuta solo al sottoscritto. Infatti, questo romanzo è il quinto libro che narra delle avventure della protagonista, il commissario Lolita Lobosco. Eh sì, cari miei, me ne sono accorto solo ora della presenza, piacevolissima, di un'altra autrice nostrana nel mondo delle indagini nella letteratura moderna.
Questo genere di libri mi piace molto. Chi segue il mio blog sa benissimo che è vero. Prima di avventurarmi tra le sue pagine, ho letto con molto interesse, sul retro, i titoli-giudizio di alcuni dei quotidiani e riviste più importanti del nostro paese. Quello che più mi ha colpito è stato scritto da "Vanity Fair" che recita: "Perché leggerlo? Perché Gabriella Genisi potrebbe diventare la Camilleri pugliese". Un complimento che sono sicuro avrà fatto piacere all'autrice. Leggendolo ho capito a cosa si riferiva il giornalista che ha scritto quelle parole. Una cosa è certa, ha letto attentamente sia la scrittrice in causa che Camilleri.
Gabriella Genisi ha saputo scrivere questo poliziesco utilizzando una forma diversa, ha introdotto un linguaggio utilizzato tutti i giorni, rendendo vere le scene descritte. Ha sicuramente lavorato molto nel cercare parole che chiunque, anche al di fuori della Puglia, possa capire senza dover cercare in internet. I personaggi prendono la forma dell'immagnario collettivo di determinati ambienti, insomma, ha saputo portare il lettore tra le vie di Bari, dirigendo un librofilm ben scritto e pieno di armonia. La lettura scorre piacevolmente, anche dove le espressioni a me poco familiari si mescolano ai dialoghi dei personaggi, dando il carattere giusto e l'intonazione perfetta alla scena. 
Lolita ha un carattere forte, è bella e rispecchia la donna del sud a 360 gradi, o almeno l'immaginario che si ha della donna mediterranea. Il suo lavoro la mette in contatto con il brutto del mondo e della sua città. Crimini, moventi, persone informate sui fatti e molto da investigare. Questa è la vera vita di Lolita Lobosco, determinata a risolvere i misteri che si nascondono dietro il delitto di uno dei cuochi più famosi in città. Per risolvere questo caso dovrà avvalersi dell'aiuto dei suoi aiutanti un po' pasticcioni, ma essenziali, e dovrà mettersi dietro ai fornelli per preparare quello che ironicamente potrà aiutarla a risolvere il caso: spaghetti all'Assassina. 
Gelosia? Soldi? Competizione? Rivalità? Quale sarà il motivo che ha spinto qualcuno ad uccidere. un cuoco e specialmente con dinamiche appartenenti ai delitti mafiosi? 
Una Montalbano in gonnella è stata definita la protagonista delle storie della Genisi, come lei stessa ha detto in una intervista a SkySport 24. 
Al contrario di Lolì, la sua creatrice ama cucinare e alla fine dei suoi libri regala delle ricette ( presenti anche su Giallo Zafferano! ) provenienti dalla sua terra. In questo caso troverete anche la preparazione degli spaghetti all'Assassina che nella realtà sono uno dei piatti forti della cucina barese...
Visto? Quante cose si imparano attraverso i libri? Dedicare anche solo 10/15 minuti al giorno alla lettura rende veramente più ricchi! 
Rimanete sintonizzati perché ho intenzione di rivolgere qualche domanda all'autrice e vi obbligherò così a leggere questo libro. Come si dice... l'appetito vien mangiando! 

giovedì 23 luglio 2015

Libreria "Acqua Alta" a Venezia. Un luogo da non perdere!

Nei giorni passati ho parlato della bellissima autobiografia di Peggy Guggenheim "una vita per l'arte", libro che ho terminato da poco. Innanzitutto spero vi sia piaciuto il post e mi auguro che siate corsi a comprarlo, online o in libreria non ha importanza, l'importante è che lo leggiate!

In quelle poche righe vi avevo anche parlato del mio amore per Venezia e della mia ultima, recente visita nella città lagunare. Dopo aver passato parte della mattinata nel museo in questione, mi sono recato in un luogo magico che odora di antico, una libreria unica al mondo che, come recita la scritta all'ingresso: "la libreria più bella del mondo". Se state pianificando un giro a Venezia, concedetevi qualche momento libero per fare una visitina a questa libreria. Sono certo che ne avrete già sentito parlare, se siete appassionati frequentatori di librerie, come lo sono io, questo mio post non vi suonerà del tutto estraneo.

Unica è la sua posizione. Immersa nelle calli di questa splendida città, la libreria "Acqua Alta", rispecchia l'ambiente esterno e l'amore per la lettura. Un piccolo giardino nel retro circondato da alte mura, permette a pochi ( a causa dello spazio limitato ) di sedersi e concedersi qualche minuto di relax, magari in compagnia di uno dei libri che forse vi porterete a casa. Libro che avrete pescato tra i tanti scaffali presenti alle pareti o, cosa incredibile, dall'interno della gondola posta nel centro della libreria. Romanzi, fumetti, guide turistiche, libri di fotografia, cinema, teatro, storia della città di Venezia, saggi, non-fiction, insomma... sicuramente troverete qualcosa adatto a voi. Il personale è molto gentile e disponibile a consigliare il meglio per voi. Un ambiente speciale, sembra di essere a casa di amici e non certo in un esercizio commerciale.

La disposizione dei libri è fatta in modo tale da obbligarvi ad esplorare più che a guardare, un modo perfetto per trovare tesori nascosti. Troverete romanzi freschi di stampa, sistemati accanto a libri con pagine ingiallite dal tempo, un mix forte, che però, a parer mio invoglia a scegliere con criteri diversi da quelli che normalmente utilizzo per trovare la mia nuova lettura. Sugli espositori esterni, inoltre,  troverete tra un libro e l'altro qualche ciotola con crocchette per i gatti che dimorano nella e attorno la libreria. 

Quante belle sorprese i libri riescono a regalarci. Pensate l'amore che questo posto ha per la carta stampata, acqua alta che arriva e che rende tutto magico ma che rovina molto del contenuto di questo posto. Un fascino speciale che avretela possibilità di assaporare solo se varcherete la soglia di questa libreria.

lunedì 20 luglio 2015

Catfish! Una domenica di sorprese in libreria...

Questa mattina, causa caldo esagerato in casa, ho deciso di provare a fare una passeggiata per il quartiero dove vivo. Sorpreso di vedere tanta gente per strada, mi sono poi ricordato che ogni domenica c'è uno dei più famosi mercati dell'usato di tutta la città. Turisti, locali, venditori e tante urla caratterizzano questo luogo forse più degli oggetti in bella mostra, in attesa che qualche sventurato faccia il suo acquisto. 
Non amo stare in luoghi troppo affollati, specialmente quando la temperatura esterna minaccia i 40°, allora mi sono avventurato in un bar per la mia pausa caffé. Sembrava un girone dantesco più che un bar, evidentemente la pausa caffé non è solo una mia prerogativa, ho pensato immediatamente mentre cercavo di capire dove fosse la cassiera o il bancone del bar. 
Ho bevuto il mio caffé in fretta e furia, cosa che non mi piace, scelta dettata dagli spintoni privi di scuse e urla che mi hanno fatto tremare i timpani. Uscito dal bar ho deciso di spostarmi in una zona molto più isolata, rispetto al mercato. Mi sono allora trovato ad attraversare il Tevere e mi sono ritrovato così a Testaccio. Piacevolmente sorpreso, ho trovato una libreria aperta e quindi mi ci sono fiondato dentro. Non riesco a resistere. Pur ricevendo informazioni dalle case editrici, internet o blog vari, è incredibile quante cose nuove e quanti mondi si possano aprire perdendosi in una libreria. Per piccola o grande che sia, c'è sempre qualcosa per ognuno di noi. Qui di seguito vi presento la mia scoperta, ho fatto le mie ricerche in rete per capire qualcosa di più di questo libro non-fiction. Non conoscevo il programma e non sapevo per niente chi fosse l'autore. Continuate a leggere e vi assicuro che riuscirò a stuzzicare la vostra curiosità!!!

Titolo: "Catfish" - Nella vita vera
Autore: Nev Schulman
Editore: Piemme
Collana: Varia, Non fiction
Pagine: 256
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli in versione cartacea a €14,36 mentre su Amazon a €14,37. In versione ebook su tutti e tre gli store a €9,99

Conoscete Nev Schulman? E' l'ideatore e il conduttore di un programma di MTV che si chiama "Catfish". Cosa succede in questo programma? Beh, per chi non lo conoscesse ancora, rintracciano persone che si conoscono in rete e che sono ad un passo dal conoscersi nella vita reale. Uno dei due è colui o colei che hanno dei dubbi a riguardo, allora richiedono l'intervento della trasmissione. Nev, ha iniziato questo progetto a seguito di un documentario che ha girato, dopo aver avuto lui stesso una brutta sorpresa. Aveva conosciuto una ragazza in internet e, dopo molto tempo ed essersene innamorato, arrivato il momento dell'incontro, ha dovuto affrontare il fatto che la persona con la quale aveva chattato tutto quel tempo non era la persona che si era trovato davanti. Superato lo shock iniziale e la delusione, è rimasto amico della persona in questione ed ha cercato di capire cosa si nasconde dietro questi incontri. Ecco che nasce il programma con MTV che, personalmente, trovo molto interessante. Nel caso in cui siate in una situazione del genere è probabile che questo libro vi possa essere utile. Io ho dato solo una sbirciatina e, per quello che sono riuscito a vedere, mi è parso interessante. 
Per il momento ve lo segnalo e spero possiate leggerlo. Io non ho il tempo al momento ma l'ho inserito nella mia lista "da comprare". Qualcosa mi dice che avrà un ottimo riscontro, visto che gli incontri tramite i social media stanno diventando, se già non lo sono diventati, un fenomeno quotidiano e una pratica molto usata per conoscere persone nuove. 




domenica 12 luglio 2015

Voglia di giallo, voglia di Agatha Christie!


Ciao a tutti, cari lettori. Dirò una cosa scontata, una banalità, ma il caldo di questi giorni mi sta togliendo completamente le forze! Grazie al ventilatore che, a velocità massima, mi sta muovendo quel pochino d'aria rimasta tra le mura di casa, riesco a tener viva la mia passione per la lettura. Ammetto che nelle due settimane passate ho rallentato il mio ritmo da lettore ma per molti motivi, non certo solo per il caldo.


Al lavoro ho avuto notizie che mi porteranno a considerare nuovi cambiamenti, speriamo sempre per il meglio, e quindi la mia mente è rimasta prigioniera di mille, insistenti, pensieri. 

Anche se la pila di libri da leggere aumenta sempre più, e il tempo a mia disposizione a diminuire, continuo ugualmente a tenermi infomato su quello che succede nel mondo dei libri. La Mondadori, fino al 19 luglio prossimo, oltre alle già infinite promozioni per far scorte da spiaggia, ha deciso di regalare a tutti gli amanti del giallo un'occasione imperdibile! Vi piacciono i gialli, beh, allora questo fa al caso vostro. Se acquisterete, entro la data che vi ho appena menzionato, un giallo in ebook firmato dalla regina del genere Agatha Christie, ne riceverete un secondo in regalo! Io direi di
approfittarne subito, visto anche il rinnovamento delle copertine! Sapevate di questa promozione? Ne avete fatto tesoro? Allora non aspettate altro tempo e preparatevi a scaricare delle letture imperdibili, i classici che mai potranno essere sostituiti. Inoltre, nel caso in cui non abbiate ancora letto nulla di questa scrittrice...
Qui nel post vi mostro la nuova veste di alcuni dei suoi romanzi più famosi, ma sul sito Mondadori li troverete tutti e all'incredibile prezzo di €6,99 ognuno, con ovviamente il secondo in regalo. Un bel modo per "festeggiare" il 125esimo anno dalla nascita della scrittrice di gialli più famosa al mondo! 

giovedì 9 luglio 2015

Peggy Guggenheim in... "Una vita per l'arte"

Titolo: "Una vita per l'arte"
Autore: Peggy Guggenheim
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Pagine: 416
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli in versione cartacea a €15,72 mentre in ebook a €7,99

Venezia è una delle città che amo di più. Negli anni ho avuto la possibilità di visitarla spesso. Io e la mia dolce metà, abbiamo deciso di passarci del tempo almeno due volte l'anno. Qualche giorno fa sono tornato a Roma dopo aver soggiornato quattro giorni, splendidamente trascorsi, nella città lagunare. Anche questa volta, non ho resistito e ho fatto tappa al museo Peggy Guggenheim. Un luogo magico e di pace che si divide tra il via vai continuo del Canal Grande da una parte e le tranquille calli dall'altra. La sua ex proprietaria e fondatrice è, senza ombra di dubbio, una donna che penso non conosca epoche o mode, un'icona di intrapendenza e coraggio, con quel pizzico di follia che l'ha resa tanto nota. Proprio per questi motivi ho voluto leggere questa sua biografia, così dettagliata e così ben scritta che altro non ha fatto se non avermi incuriosito maggiormente.
Il museo dal Canal Grande. Immagine presa da Google 
In occasione della Biennale, oltre alla mostra permanente, questa volta sono riuscito a vedere una temporanea di Charles Pollock "Una retrospettiva" (cliccate sul link per vedere il video del direttore del museo). I lavori più famosi erano esposti unitamente a stampe in 3D e video molto interessanti che ne raccontavano la storia passando dalle opere più famose a quelle meno note.
Il titolo del libro è il riassunto per eccellenza che più le si addice: "UNA VITA PER L'ARTE". Peggy ha saputo capire quello che l'arte avrebbe rappresentato in futuro, ai tempi incerto, una donna che ha rischiato in prima persona pur di conquistarsi pezzi di artisti anche sotto l'incombenza della seconda guerra mondiale. Venezia, inizialmente una città difficile nella quale inserirsi, in un periodo storico dove l'arte e l'eccentricità della sua divulgatrice risultavano alquanto sopra le righe. Pian piano, grazie alla sua visione e determinazione,  ha saputo integrarsi nell'ambiente circostante, rendendo Venezia ancor più speciale di quello che già era e rappresentava. Un legame che continua anche dopo la sua morte, visto che il museo è stato donato alla città. Le opere esposte nella permanente, inoltre, dovranno rimanere parte del museo e non potranno mai essere cedute.
Peggy e i suoi adorati cani. Immagine presa da Google
Queste informazioni e molte altre curiosità vi appassioneranno nel corso della lettura di questa autobiografia alla scoperta di una vita vissuta in modo veramente intenso, lasciando un segno indelebile nel mondo. Durante la mia ultima visita alla casa-museo sul Canal Grande, inoltre, ho avuto il piacere di ascoltare un riassunto della vita della mitica Peggy, un racconto ben costruito e ben esposto da una delle tante volontarie che ogni giorno partecipano all'accoglienza dei visitatori, tenutosi nel giardino antistante l'ingresso principale. La cosa che più mi rattrista è che nessuno di questi volontari parla italiano, quasi nemmeno un semplice buongiorno, riescono a dire. Forse sarà per il fatto che i visitatori di lingua italiana siano la minoranza? 
Un'ereditiera come poche. Nulla a che vedere con i figli o figlie di multi miliardari dei nostri tempi. Peggy ha saputo utilizzare quella fortuna di famiglia viaggiando, conoscendo il mondo e l'arte che lo stesso ci ha saputo regalare.
Bellissimo l'inizio di questa biografia, dove l'autrice in poche righe si racconta e rivela molto della sua personalità e del suo modo di vivere: "Ho la memoria corta e per questo raccomando sempre agli amici di non raccontarmi le cose che preferiscono mantenere segrete, perché tanto prima o poi mi dimentico della promessa di tacere e racconto tutto."
Questo libro è un MUST, sia che siate innamorati dell'arte o no. Un'avventura che inizia molto lontano nel tempo ma che ripercorre, attraverso la vita di Peggy Guggenheim, e della sua famiglia, molti degli eventi storici che hanno segnato profondamente il secolo passato. Vi invito inoltre a guardare i video che ho inserito nel testo, vi risulteranno incredibilmente interessanti e vi creeranno quell'acquolina da lettura che solo voi conoscete! 

lunedì 6 luglio 2015

"Ragazzi, non siete speciali" di David McCullough Jr

Titolo: "Ragazzi, non siete speciali"
Editore: Garzanti
Collana: Saggi
Pagine: 242
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli, Amazon in versione cartacea a €12,75 mentre in ebook a €7,99

Finalmente sono riuscito a ritagliarmi un po' di tempo per poter leggere questo libro. Lavoro nel campo dei trasporti e vedo centinaia di persone ogni giorno. Quello che vedo non sempre mi piace. Noto che la maleducazione delle persone e la loro aggressività cresce sempre di più. Giorno dopo giorno rimango sempre più deluso da come il mondo si stia trasformando in un luogo dove tutti vogliono prevalere su tutti. Ognuno di noi si sente in diritto di trattare il prossimo con superiorità e questo non va bene. Proprio per questi motivi, quando ho sentito parlare di questo libro, ho avuto la voglia di leggerlo e capire di più. Il suo autore è un professore di un liceo sito nei pressi di Boston. Durante un suo discorso, tenutosi in occasione della consegna dei diplomi dei suoi studenti dell'ultimo anno, ha voluto puntualizzare loro l'importanza di capire che tutti siamo speciali e che quindi, non dobbiamo sentirci tali. Inizialmente potrebbe sembrare una vera e propria contraddizione ma, se guardate questo video, in quei pochi minuti dedicati ai suoi ragazzi, ha saputo esprimere il concetto di una simile frase in modo esemplare. Beh, sta di fatto che a sua insaputa, mentre si rivolgeva al suo pubblico, qualcuno lo stava filmando, enz'altro con ammirazione e, successivamente, ha ben pensato che valesse la pena condividerlo con più persone mettendolo in rete.
Nei giorni seguenti, proprio grazie a quel video, la vita del prof McCullough Jr è decisamente cambiata. Come dice lui stesso all'inizio del libro, da subito ha iniziato a ricevere proposte, inviti, e richieste per interviste come una vera star.
Questo libro è il prodotto del viaggio che questo professore ha intrapreso dal giorno del suo discorso. Diciamo che la notorietà inattesa gli ha permesso di sviluppare meglio un pensiero che da tempo aveva partorito grazie al suo spirito critico di osservazione. La sua professione di docente e il giornaliero, forse più difficile, lavoro da padre di adolescenti lo hanno reso spettatore di un mutamento importante.
David McCullough spiegherà con novizia di particolari, la sua teoria e il rimedio a tutto questo rischio verso una valanga senza fine, che potrebbe sommergerci un giorno.
Personalmente ho trovato i concetti espressi in questo libro rivelatori e di enorme interesse. I genitori, a mio parere, dovrebbero essere i primi fruitori delle parole scritte in questo saggio? ma dovrebbero farlo assieme ai propri figli. Questo perchè questo professore spiega come le generazioni precedenti abbiano influito sui comportamenti dei loro successori, ignari del mondo in continuo cambiamento, che ha fornito uno stile di vita dove tutto è accessibile senza pensare alle conseguenze di tutto questo benessere, nascondendo il libretto delle istruzioni.

mercoledì 1 luglio 2015

MATCH THE COVER! Mondadori & IED, creatività editoriale

Ecco qui a fianco una novità Mondadori in collaborazione con lo IED ( Istituto Europeo di Design ) di Milano. Mondadori ha chiesto di inventare nuove copertine che possano rispecchiare il libro in questione. I titoli non sono moltissimi ma, personalmente, la trovo un'idea geniale. Per gli amanti dei libri come il sottoscritto, è qualcosa da non lasciarsi sfuggire. 
Inoltre, visto che molti di questi libri non ho ancora avuto il piacere di averli letti, beh, direi un'occasione speciale.
Dunque la creatività che incontra l'editoria e vice versa, un abbinamento che vede diverse rappresentazioni d'arte prendere forma nello stesso spazio solido che solo un libro può occupare. 
Match the Cover è il nome della sfida che la famosa casa editrice di Segrate ha lanciato agli studenti di grafica e design dell'istituto. L'ha fatto in occasione dei 50 anni degli Oscar Mondadori, ai quali tutti i lettori italiani sono particolarmente legati. Già in edicola dal 23 giugno scorso, vi presento qui di seguito i titoli selezionati e a fianco il nome del "vincitore" e quindi creatore della copertina. Io il mio preferito già l'ho addocchiato, a dire la verità sono due, "Il piacere" di Gabriele d'Annunzio e "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde. 

Marquez: "Cent'anni di solitudine" (Andrea Guccini)
Christie: "Assassinio sull'Orient Express" (Chiara Pirovano)
Pirandello: "Il fu Mattia Pascal" (Giorgia Baldini)
D'Annunzio: "Il piacere" (Davide Francesco Cabra)
Bradbury: "Fahrenheit 451" (Giorgia Baldini)
Orwell: "La fattoria degli animali" (Andrea Guccini)
Kerouac: "Sulla strada" (Andrea Guccini)
Wilde: "Il ritratto di Dorian Gray" (Andrea Guccini)
Hesse: "Narciso e Boccadoro" (Chiara Pirovano)
Hemingway: "Il vecchio e il mare" (Chiara Pirovano)

E voi? Quale pensate sia la copertina più appropriata? Ne avevate già sentito parlare di questa iniziativa? Fatemi sapere commentando qui sotto! 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...