venerdì 31 ottobre 2014

Nuove uscite!

Questo periodo dell'anno non vi darà nessuna possibilità di scuse per non leggere; talmente tanti sono i libri usciti in questo periodo che non saprei quale iniziare per primo!
Qui di seguito vi parlerò di tre libri che vorrei tanto leggere prima della fine di questo mese. Lilli Gruber torna a parlare delle sue origini sudtirolesi con il libro "Tempesta", è la seconda guerra mondiale, attraverso la voce narrante di Hella Rizzolli, continuando il lavoro fatto in "Eredità" dove, attraverso delle lettere trovate in casa, aveva ricostruito la vita della sua bisnonna, Rosa Tiefenthaler; Alessandro D'Avenia dopo i suoi due grandi successi torna, attesissimo, con il nuovo romanzo "Ciò che inferno non è", storia difficile che risveglia episodi di mafia che hanno segnato l'Italia. Come potete vedere entrambi questi libri ci riportano a vicende storiche che è bene non dimenticare. 
A farla da ousider in questa terna che ho scelto, è il romanzo edito da Sonzogno di Miranda Beverly-Whittemore "L'estate del bene e del male". Quest'autrice americana evoca atmosfere "fitzgeraldiane" con una trama travolgente e piena di suspence.
Ecco le sinossi come riportate dalle case editrici, nulla è farina del mio sacco, ci tengo sempre a precisarlo. Presto farò le mie recensioni a riguardo quindi... controllate il blog di tanto in tanto...

Titolo: "Tempesta"
Autore: Lilli Grueber
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Pagine: 396
Prezzo: Amazon, inMondadori, LaFeltrinelli in versione copertina rigida a €16,15 mentre in versione digitale a €11,99

"Michiamo Hella, Hella Rizzolli, e la mia voce viene dal passato". Quel passato è il 1941, in un'Europa in cui il nazismo dilaga vittorioso assoggettando un Paese dopo l'altro. Hella crede ancora nel Fuehrer, ma lui le sta strappando ciò che ha di più prezioso: Wastl, il suo fidanzato, che parte per il fronte dopo un'ultima settimana d'amore a Berlino. Sul treno che riporta Hella a casa c'è anche un giovane falsario, Karl, che in fuga da una Germania ormai troppo pericolosa per i nemici del regime ha deciso di rifugiarsi in Sudtirolo. Ma nemmeno quella terra chiusa tra le montagne è al sicuro dalle tempeste della storia: nei quattro anni successivi, che devasteranno il mondo, l'orrore del nazismo e la realtà della guerra arrivano anche qui, culminando nell'occupazione da parte dei tedeschi nel 1943. Hella e la sua famiglia sono costretti ad abbandonare le loro illusioni, e Karl a confrontarsi con il Male. In questo nuovo episodio della storia della sua Heimat e della sua famiglia, cominciata con "Eredità", Lilli Gruber riprende le fila della vita di Hella, la sua prozia, pe seguirla attraverso gli anni cruciali della Seconda guerra mondiale: dall'apertura del fronte orientale alla lunga campagna italiana degli Alleati. Un viaggio della memoria e dell'immaginazione che combina ricerca, interviste e avvincente fiction, costruendo un libro che ha il respiro della grande Storia e il passo della narrativa d'avventura. Nella parabola di Hella e di Karl si disegna la tragedia di un popolo, quello sudtirolese, e di un intero continente, intrappolati tra due regimi sanguinari e prigionieri di un dilemma: salvarsi la vita, o salvarsi l'anima?

Editore: Mondadori
Collana: Scrittori italiani e stranieri
Pagine: 317
Prezzo: inMondadori, LaFeltrinelli in brossura a €16,15 mentre in versione ebook a €10,99

23 maggio 1992, la scuola sta per finire: un gruppo di liceali palermitani sta festeggiando in piscina, quando dalla tv giungono le immagini della strage di Capaci. Federico è uno di quei ragazzi. Mesi dopo, alla fine di un nuovo anno scolastico, proprio mentre si prepara ad andare a Oxford per un mese di studio, Federico incontra "3P", il prof di religione: lo chiamano così perchè il suo nome intero è Padre Pino Puglisi, e lui non se la prende, sorride. 3P lancia al ragazo l'invito ad andare a Brancaccio a dargli una mano con i bambini del centro Padre Nostro, che don Pino ha inaugurato per strapparli ai "padrini" del quartiere, parodia violenta della paternità. Quando Federico attraversa il passaggio a livello che porta a Brancaccio, ancora non sa che in quel preciso istante comincia la sua nuova vita, quella vera. Quella sera tornerà a casa senza bici - gliela rubano - , con il labbro spaccato da un pugno e con la sensazione di dover ricominciare da capo: dal buio dei vicoli controllati da uomini senza scrupoli; dalle vite spesso disperate, sempre durissime, ma talora felici di Francesco, Maria, Dario, Serena e tanti altri... Fino al 15 settembre 1993: il giorno del cinquantaseiesimo compleanno di padre Pino, lo stesso in cui viene ucciso. Il giorno in cui la bellezza e la speranza per Palermo restano affidate alle sue mani di ragazzo, chiamato a cercare e difendere ciò che, in mezzo all'inferno, inferno non è.


Autore: Miranda Beverly-Whittemore
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Pagine: 416
Prezzo: inMondadori, LaFeltrinelli in brossura a €15,72 (amazon €15,73) mentre in versione ebook a €11,99 su Amazon, inMondadori e LaFeltrinelli.

Dopo aver vinto una borsa di studio per un college prestigioso dell'East Coast, l'intelligente ma ordinaria Mabel Dagmar si trova a essere compagna di stanza della ricca e capricciosa Genevra Winslow. Mabel viene subito stregata dal mondo aristocratico di Ev e, contro ogni previsione, tra le due ragazze nasce una forte amicizia. Così quando Ev invita Mabel a passare l'estate a Winloch, la centenaria proprietà di famiglia affacciata su un lago del Vermont dove il potente clan Winslow ama radunarsi, Mabel accetta senza pensarci due volte. Lì, tra bagni di mezzanotte, gite in barca, feste e fuochi d'artificio, Mabel si rende conto di avere trovato tutto ciò che ha sempre desiderato: l'amicizia, l'amore, il lusso e, soprattutto, per la prima volta nella sua vita, la sensazione di far parte di qualcosa di bello e felice.
Tuttavia, a mano a mano che l'estate avanza, Mabel avverte che sull'abbagliante perfezione dei Winslow si allungano ombre inquietanti che affondano le radici in un tempo lontano. Mentre indaga si loro segreti, Mabel si ritrova a lottare con i demoni del suo stesso passato e scopre che a volte il Bene non è altro che una maschera. E che nell'eden di Winloch si nasconde un Male che forse solo lei è in grado di fermare. La ragazza dovrà scegliere: affrontare l'orrore che batte nel cuore del clan e farsi cacciare da quel paradiso, oppure lasciarsi sedurre dallo splendente futuro che le viene offerto.






giovedì 30 ottobre 2014

"Il Puzzle di Dio" di Laura Costantini e Loredana Falcone

Titolo: "Il Puzzle di Dio"
Autore: Laura Costantini e Loredana Falcone
Editore: goWare
Collana: PesciRossi
Prezzo: goWare , Amazon, LaFeltrinelli, inMondadori a €4,99 in versione ebook oppure in versione cartacea su Amazon a €11,06

Tiziano è un'esperto nel decifrare scritte appartenenti a popoli molto lontani nel tempo e nello spazio. Segni scolpiti su enormi pietre contese tra i servizi segreti di diversi paesi, tra cui l'Italia, pezzi di un enorme puzzle che, una volta completato, potrebbe cambiare le sorti del pianeta.
Purtroppo il male è sempre in agguato e Tiziano non sa, fino a quel momento, quale infame destino la sua scoperta gli avrebbe riservato.
Una caccia aperta che porterà i protagonisti in giro per il mondo, rischiando la propria vita e la vita di chi ne verrà coinvolto.
Lorenzo e Mattias iniziano così la loro missione. Tante coordinate da seguire e molta strada da percorrere. Il Nepal è il primo luogo dove i protagonisti di questo avvincente thriller dovranno recarsi per iniziare le loro ricerche. Ad attenderli vi sarà il loro contatto locale, pronto a portarli verso il "custode" di una delle tessere più importanti. Figura, quella del custode, che mai era stata presente nei ritrovamenti precedenti ma che diventerà parte integrante del team di "ricerca". Sumitra, ecco il suo nome, una donna dalle incredibili capacità persuasive, conscia del proprio compito di custode del segreto che così tanti vorrebbero fare proprio.
Amici e partner perfetti di lavoro, umani, reali e con quel qualcosa da supereroi, tipico dei personaggi del genere. Sulle tracce di una delle tessere più significative del Puzzle, la 22/7, non saranno soli ma avranno il difficile compito di fronteggiarsi con i loro "rivali" americani, intenti a raggiungere il traguardo ad ogni costo utilizzando qualsiasi mezzo utile per raggiungere lo scopo.
Una talpa nel Servizio, farà in modo che quest'ultimi sappiano sempre le mosse dei due agenti italiani, standogli alle costole o anticipando i loro obiettivi. Lorenzo e Mattias, sospettano sempre più di essere osservati, non solo dalla centrale, attraverso dispositivi impiantati nei loro corpi, ma anche dalla spia che passerebbe tutte le informazioni allo spietato agente a stelle e strisce Cayden. 
Tenetevi pronti a rimanere coinvolti e travolti da questo racconto. La scrittura adottata è incalzante, mai un momento morto, personaggi che interagiscono in un turbinio di dialoghi e situazioni che vi terranno con il fiato sopseso. Ognuno di loro scolpito di una propria personalità, umani ma allo stesso tempo fantastici, insomma, sembrerà di essere catapultati in un'avventura degna di un vero 007 al fianco di Indiana Jones. Circa 500 pagine che si rincorreranno alla velocità delle mosse dei protagonisti delle quali sono impregnate.
Dal Nepal al Marocco all'Italia, i "custodi" del segreto che si cela dietro questo immenso puzzle inizieranno la parte più difficile del loro lavoro, collaborando con i "buoni" ma senza mai venir meno al loro compito e quindi al loro destino.
I luoghi vengono descritti come attraverso gli occhi emozionati di un turista d'eccezione, colori vivi e immagini quasi palpabili vi intaseranno il pensiero. Le ambientazioni sono così ben delineate che sembra di vedere quei posti così lontani. Mai banali e mai lunghezze o pagine piene di dettagli paesaggistici, la maestria della scrittura al suo più alto livello. 
Wow, non credete? Ma non è tutto qui, ci sono anche Daniel e Saro, due ragazzi che vivono la loro singolare (capirete perchè solo leggendo il romanzo) storia di innamorati quasi sottovoce, rispetto alle avventura fino ad ora elencate. La vita di questi due personaggi inizierà quasi senza far rumore, fino a rompere il muro del suono.
Preferisco non dire altro per non rovinare il fantastico lavoro che le due autrici hanno saputo fare, attraverso le loro grandi doti di scrittrici e story tellers. 
Delle stesse autrici, sbirciando in rete, ho trovato una loro intervista riguardo ad un loro libro scritto nel 2012, e qui spero di non sbagliarmi, intitolato "Carne innocente" che porta come argomento un periodo storico per il quale nutro molta curiosità. Per ora l'ho inserito nella mia lista dei desideri e presto spero di poterlo leggere, in modo da potervene parlare meglio.
Il Puzzle di Dio è da leggere assolutamente! 


venerdì 24 ottobre 2014

"Il dolore, le ombre, la magia" di Banana Yoshimoto

Titolo: "Il dolore, le ombre, la magia"
Autore: Banana Yoshimoto
Editore: Feltrinelli
Collana: I Narratori
Pagine: 105
Prezzo: Amazon, LaFeltrinelli, inMondadori in versione brossura a €9,35 mentre in versione ebook a €7,99

Qui, vi avevo parlato del primo romanzo della quadrilogia "IL REGNO" e ora, con mia grande gioia potrò raccontarvi il seguito delle avventure di Yoshie.
Il dolore, le ombre, la magia ( Il Regno: 2 ) è uscito il 15 ottobre in Italia edito da Feltrinelli, casa editrice che ha sempre, fin dai tempi di Kitchen, curato le pubblicazioni di questa scrittrice nel nostro paese.
Lasciatemi iniziare dicendo che non vedo l'ora di poter leggere fino all'ultimo di questi libri.
Banana Yoshimoto è, a mio dire, l'ambasciatrice dei traduttori dell'anima. Riesce a dare voce ai sentimenti più nascosti di ognuno di noi, attraverso una semplicità imbarazzante. Sembra quasi che voglia dire a tutti noi quanto la cosa sia facile, ma questo è solo un mio pensiero. Allora, veniamo al secondo racconto de "Il regno", ma prima ricordatevi che prima dovete immergervi nel primo della serie ( Andromeda Heights ), altrimenti, molte cose non avranno senso.
La nostra cara protagonista Yoshie ( Shizukuishi ) è rimasta in città, "orfana" degli affetti a lei più cari. L'amata nonna è ancora a Malta, mentre Kaede, che ormai sembrava aver sostituito l'anziana donna, è ancora a Firenze, in compagnia del suo ragazzo. Nonostante la solitudine che a volte prende il sopravvento, riesce a resistere, rivolge il binocolo dentro di se per scoprire la parte più profonda dei suoi sentimenti, quella più lontana da raggiungere, anche quando le lacrime non smettono di scendere. Banana Yoshimoto infonde coraggio a questa sua piccola eroina, la rende forte attraverso la sofferenza e la solitudine dei ricordi di un passato riluttante a tornare.
La noia è un'altro degli elementi chiave di questo racconto, spesso nominata dal personaggio stesso, frutto della mancanza di qualcuno del quale prendersi cura e nessuno abbastanza vicino da poterne sentire il calore, tipico di quel focolare domestico a lei tanto caro. Yoshie sembra disperarsi ma rimanendo sempre a galla, grazie a quelle quotidianità e familiarità che ha imparato a fare proprie, cercate e ritrovate nei sorrisi e nelle poche chiacchiere scambiate con le persone del quartiere. Un luogo, quest'ultimo, che da estraneo e ostile quale sembrava essere nel primo episodio, si trasformerà in una bolla di ossigeno quando l'aria sembra diventare irrespirabile. Yoshie impara ad osservare le persone che popolano la città, scoprendo la loro umanità ed il loro calore anche se spesso invisibili a causa della vita frenetica che sono costretti a condurre.
Il dolore, le ombre, la magia sono esattamente gli elementi che compongono il mondo di Yoshie, dove in questo racconto vengono descritte in sequenza perfetta come elencate, quasi a rappresentare le fasi di un cambiamento come le stagioni lo sono per la natura.
Il secondo capitolo de "Il regno" è rivolto a conoscere meglio il personaggio principale, attraverso i suoi stessi occhi, rendendola fragile e quindi simile ad ognuno di noi. 
Anche se vi ho parlato di lacrime, noia e solitudine, vi prometto che quando terminerete di leggerlo, questo libro non farà altro che darvi un senso di speranza. 


giovedì 23 ottobre 2014

Novità Rizzoli: "Ultimo volo per Caracas" di Gabriele Santoni

Vi ricordate YouCrime? Il concorso di co-publishing digitale di Rizzoli e Corriere della Sera per nuovi talenti del quale vi avevo parlato, durante il suo svolgimento? Per chi non dovesse ricordarselo basta cliccare qui per capire meglio di che si trattava. Il suo vincitore, Gabriele Santoni, ha avuto la possibilità di firmare un contratto con la prestigiosa casa editrice Rizzoli per la pubblicazione di un libro in formato digitale. Un anno è passato e "Ultimo volo per Caracas", questo il titolo del giallo, è ora disponibile!
Sempre dello stesso autore vi avevo parlato di Aut Aut, il suo romanzo d'esordio e quindi, visto che non è un estraneo di questo blog, ho ritenuto opportuno segnalarvi questa novità che mi affretterò anch'io a leggere...

Titolo: "Ultimo volo per Caracas"
Autore: Gabriele Santoni
Editore: Rizzoli
Genere: Gialli, Thriller
Prezzo: €4,99

Qui di seguito la sinossi come riportata sul sito della casa editrice.

Sinossi...

A Vinny e Max è sempre piaciuto il loro lavoro di steward. Un giorno a Cancun, quello dopo a Parigi, ogni volo un'incognita e un'avventura. Ma la parte più rischiosa viene solo dopo, una volta a terra. Tra uno scalo e l'altro, infatti, Vinny e Max consegnano partite di droga. Per conto di chi? Non lo sanno: l'Organizzazione ha una gerarchia impenetrabile, al ci vertice si nasconde l'oscura Mammasantissima. Non conoscono nemmeno i destinatari, ma scoprono presto che la "piazza" di Milano è grande, e paga bene. Grazie alla droga le loro vite cambiano: donne, auto e vestiti costosi per Vinny, cure mediche di prima qualità per Sara, la moglie di Max.
Finché non incontrano Sveva, bellissima e fatale, anche lei nell'Organizzazione. La quotidianità dei due steward/corrieri all'improvviso si carica di tensione. Perché Sveva conosce i loro punti deboli, ed è disposta a tutto per ottenere ciò che vuole. Anche a far cadere qualche testa. Così Max e Vinny si ritrovano intrappolati in un gioco più grande di loro. Un gioco letale. Dove, per sopravvivere, dovranno cambiare pelle. E scoprire che forse non hanno affatto paura di giocare.




martedì 21 ottobre 2014

Novità goWARE! "L'editoria italiana nell'era digitale - Tradizione e attualità"

Oggi vi segnalo velocemente un'interessante collaborazione tra l'Accademia della Crusca e la casa editrice goWare. La nuova pubblicazione "L'editoria italiana nell'era digitale - Traduzione e attualità" edita per la prima volta in formato ebook con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, il tutto in occasione della Settimana della lingua italiana ( che si è aperta ieri ).
L'ebook è scaricabile gratuitamente online fino al 24 ottobre ed è acquistabile in edizione a stampa su Amazon a €19,99. Sarà presentato mercoledì 22 ottobre alle ore 15:00 a Firenze presso la sede dell'Accademia.

sabato 18 ottobre 2014

Bittersweet, la nuova collana Sonzogno

Ciao a tutti voi, spero che questo post vi trovi in buone condizioni e soprattutto felici. Il mese passato per me è stato molto movimentato per motivi lavorativi, per non parlare delle mie amate ferie! Con questa frase mi voglio scusare per l'assenza dal blog...
Detto questo, vi informo subito che il mondo dei libri sta vivendo il momento dell'anno di più grande fermento. Presto vi presenterò le mie letture appena terminate, quelle in corso e quelle che consumerò nel prossimo futuro...
La casa editrice Sonzogno il giorno 15 ottobre appena trascorso ha inaugurato una nuova collana con il nome di Bittersweet, diretta da Irene Bignardi. Una collana di scoperte ma più di ogni altra cosa di recuperi di testi ritrovati della prima metà del Novecento.
"Dalle donne, sulle donne, per le donne", ecco come il comunicato stampa ha raccolto la mia attenzione e, di conseguenza, il mio interesse. Una collana che ci permetterà di riscoprire testi che parlano di un passato recente ma con una scrittura apparentemente semplice... 
Per questo evento i titoli disponibili già dal 15 ottobre sono "La Matriarca" di G.B. Stern e "La garçonne"di Victor Margueritte. Sempre contenuto nel comunicato della casa editrice vi ho trovato altre parole di enorme interesse come, proprio prendendo d'esempio questi due titoli, si potrà notare una scrittura al femminile ma che si confronterà con la lingua e la sensibilità con cui gli uomini parlano delle donne, appropriandosi della loro esperienza. 
In poche righe ho cercato di riassumervi quello che la Sonzogno ha diramato, sono sicuro che, come il sottoscritto, il vostro appetito da lettori sia già stato stuzzicato. Per questa ragione vi lascio qui di seguito una breve sinossi (scritte dalla casa editrice e non da me, ci tengo a precisare) delle due opere appena citate.
Il primo libro che vi propongo qui di seguito è quello che ho deciso di leggere per primo per inaugurare a modo mio questa novità Sonzogno. 

Titolo: "La matriarca"
Autore: G.B. Stern
Pagine: 320
Prezzo: €16,00

Paragonato ai Buddenbrook di Thomas Mann, ma tanto più scanzonato e allegro, La Matriarca di G.B. Stern narra l'ascesa e il declino della famiglia Rakonitz, ebrei cosmopoliti che hanno girovagato per l'Europa prima di stabilirsi a Londra. La loro numerosissima tribù ruota attorno ad Anastasia, la Matriarca. E' lei che comanda tra le mura di casa e sovrintendeal destino dei fratelli, figli, cugini, nipoti, per non parlare delle sventurate nuore. Per un secolo intero, dalle campagne napoleoniche alla prima guerra mondiale, è tutto un susseguirsi di matrimoni e bar mitzvà, amori e disincanti, guadagni e fallimenti. Pagina dopo pagina, nel tono tipico dell'umorismo ebraico, capace di sorridere anche in mezzo alle tragedie, si procede al ritmo incalzante della vita.
Negli anni Venti e Trenta G.B. Stern aveva il suo bel posto nell'élite letteraria londinese, era amica di tutti quelli che contavano. Aveva ottenutoun successo precoce, a soli ventun anni. Vennero in seguito dozzine di romanzi, testi per il teatro, brevi racconti, e fu perfino ingaggiata come sceneggiatrice a Hollywood. A quarant'anni dalla sua morte, di quella brillante produzione non si trovava in commercio più niente. Finché La Matriarca, il suo romanzo più famoso, è rispuntato nel 2013 sugli scaffali della più antica libreria di Londra, la Daunt Books, che lo ha ripubblicato con il proprio marchio, offrendogli una seconda vita. In Italia viene proposto per la prima volta da Sonzogno. 

Titolo: "La garçonne"
Autore: Victor Margueritte
Pagine: 272
Prezzo: €16,00

Se le donne hanno cominciato a portare il taglio "à la garçonne" è grazie a questo romanzo, uno dei più grandi successi editoriali degli Anni ruggenti. Quando uscì, nel 1922, questo romanzo suscitò un tale scandalo che il suo autore, Victor Margueritte (1866-1942), noto scrittore insignito della Legion d'onore, fu pregato di restituire l'onoreficenza. La garçonne - il cui titolo definiva una categoria umana, le giovani spregiutdicate, che passerà alla storia del costume - racconta con franchezza di linguaggio la storia di Monique, ragazza della buona società parigina che, alla vigilia del matrimonio, scopre che il futuro marito ha un'amante. Umiliata, si vendica e decide di prendere in mano il suo destino e i suoi amori. Curiosa di tutto, Monique cercherà occasioni libertine per emanciparsi, proverà esperienze diverse, sia con donne sia con uomini, che considera "strumenti di piacere".
La garçonne vendette solo in Francia 750.000 copie, somma esorbitante per l'epoca, e ispirò ben quattro film, uno dei quali vide il debutto di Edith Piaf.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...