martedì 29 gennaio 2013

IL SEGRETO E' LA VITA

Nel corso del 2012 ho avuto la fortuna di poter leggere moltissimi libri, alcuni mi sono piaciuti e altri meno.  "Il segreto è la vita" di Alessandro Cevenini è sicuramente tra quelli che hanno lasciato il segno. Ho comprato questo libro, un giorno, per caso, mentre cercavo di "perdere un pò di tempo", andando in cerca di tesori nascosti in una libreria di Milano. Dopo circa un'oretta che mi guardavo attorno, il mio sguardo è caduto sulla copertina di questo libro. Curioso di sapere di che si trattasse, e chi fosse l'autore, mi sono avvicinato e ho cominciato a leggere l'incipit. Terminata la decima pagina, senza essermi accorto del tempo che passava,  ho deciso di dirigermi alla cassa e di portare il mio "ritrovamento" a casa. 
Tre, sono le ore che ho impiegato per leggerlo. Impossibile terminare la lettura. Una storia talmente coinvolgente da non poter staccare gli occhi dalle pagine.
Alessandro al rientro da un viaggio sul Mar Rosso, inizia a non sentirsi bene e ad accusare sintomi simili ad un'influenza. Una volta tornato a Milano nel suo appartamento chiama la madre che si precipita da lui. Assieme, si recano nell'ospedale più vicino e dove gli verranno fatti dei test per capire l'origine del suo malessere. Leucemia, questo è quello che viene riscontrato ad Alessandro. Un pugno in faccia. Da quel momento tutto cambia, la sua vita, le sue priorità e quelle di tutte le persone che lo circondano. 

Con incredibile forza e grazie all'aiuto dei suoi affetti più cari, Alex riesce a trasformare un'esperienza così buia in un faro, una luce che possa aiutare chi è nelle sue stesse condizioni e che si è perso nella paura e nella solitudine. Alex si impegna e cerca di studiare la sua nemica , chiede aiuto. In molti rispondono al suo appello  , e da questo nasce un progetto che ancora oggi funziona "Beat-Leukemia". 
Una storia che può ispirarci, farci cambiare e riflettere sull'importanza di aiutare chi ne ha veramente bisogno. Un libro che vi farà emozionare più volte ( o per lo meno così è successo a me). Una storia vera che doveva essere raccontata, perchè la vita è piena di sorprese, belle e brutte, dobbiamo solo imparare a riflettere e a capire qual'è la cosa giusta da fare.
Non sapevo quasi nulla della Leucemia prima di leggere questo libro. Ora la cosa non è cambiata più di tanto,  ma ho avuto la possibilità di vivere, solo marginalmente, la battaglia per cercare di sconfiggerla assieme ad Alessandro nelle pagine di questo libro. Sono sicuro che anche voi, come me, dopo aver letto l'ultima pagina e dopo aver chiuso il libro, avrete la sensazione di avere un amico in più, Alessandro.
Grazie Alex

sabato 26 gennaio 2013

Educazione Siberiana


Il 14 gennaio appena trascorso è apparso sulla rivista Rolling Stone un articolo, in anteprima, del "making of" del nuovo film diretto da Salvatores. Il film prenderà lo stesso nome del romanzo scritto da Nicolai Lilin, "Educazione Siberiana" (Einaudi, 2009) e, a quanto sembra, sarà nelle sale il 28 febbraio. Sono sicuro che molti di voi, come me, non vedranno l'ora di andarlo a vedere sul grande schermo! YAY!

Ho letto questo libro appena era uscito e ricordo di averlo terminato in meno di due giorni. Non riuscivo a smettere di leggere, curioso di sapere cosa sarebbe successo la pagina successiva. Tutto questo per dire che mi è piaciuto tantissimo. Una storia dura, molte volte crudele, che sembra far parte di un mondo lontano. Questa terra è la Transnistria (ora Repubblica Moldava) dove l'autore è nato. Uno sguardo nel suo passato,    un'infanzia vissuta da adulto tra armi, criminali e bande rivali. 
Un libro unico perchè vero, una scrittura ed una capacità di ricostruire gli eventi, possibile solo per chi ne porta la diretta testimonianza. Il destino dei protagonisti è segnato, come lo è la loro pelle, dai tatuaggi e dal loro significato in codice, decifrabile solo dalla cultura di un popolo lontano ma che, grazie a Lilin, ha avuto la possibilità di farsi conoscere in scala mondiale. Infatti, il libro di Lilin è stato tradotto in ben quattordici lingue e venduto i diritti in altri diciotto paesi nel mondo (come scritto sul suo sito www.nicolaililin.com).
In occasione dell'uscita del film, vi consiglio vivamente di leggere prima il libro per entrare meglio in un mondo parallelo, a molti di noi, finora sconosciuto.Se ne avete il tempo, e l'argomento vi può interessare, andate sul suo sito personale per conoscere che persona incredibile è quest'uomo e quanto abbia da raccontare.
Anni impegnati, quelli successivi al suo romanzo d'esordio: nel 2010 esce "Caduta Libera", che ho letto e, come il primo, mi è piaciuto molto; nel 2011, invece, esce il terzo libro "Il respiro del buio" che non ho ancora avuto il piacere di leggere; alla fine del 2012 Lilin esce in libreria con un'altro libro: "Storie sulla pelle". Un libro, quest'ultimo, sul mondo dei tatuaggi in Siberia. 
Quest'autore, come vedrete dal suo sito, nel 2011 ha fondato  uno spazio culturale a Milano che prende il nome di "Kolima Contemporary Culture", già solo il sito, merita una visita!

venerdì 25 gennaio 2013

News da Twitter

Ieri ho chiesto direttamente alla fonte... Ho mandato un tweet a Neri Pozza per sapere quando uscirà il nuovo libro di Gregory David Roberts (che in inglese prenderà il nome di "the mountain shadow") e loro con un tweet mi hanno risposto con queste emozionanti parole per tutti i suoi ammiratori: "Roberts dovrebbe consegnare il nuovo romanzo entro il 2013. Poi, il tempo di tradurlo...."

Nuovi acquisti

Ecco i miei nuovi acquisti... ieri sono passato in Feltrinelli...

mercoledì 23 gennaio 2013

I FAVORITI PRE-BLOG

Uno dei miei libri preferiti è stato scritto da A.M. Homes. Lei è molto più di una scrittrice, le sue attività sono talmente numerose che sarebbe impossibile riportarle tutte qui. Proprio per questo vi rimando al suo sito che potrete visitare clikkando qui.

Ho letto quattro dei suoi libri ma "This book will save your life" (€9,81 brossura e €5,93 in versione ebook) è senza dubbio il mio preferito. Non solo tra i libri scritti dalla Homes ma tra tutti i libri letti da me fino ad ora ( vedi qui a destra ). Ho letto la versione in lingua originale ma esiste anche la versione tradotta in italiano, fedelmente tradotto in "Questo libro ti salverà la vita" (Feltrinelli, €6,75 brossura su amazon.it, lafeltrinelli.it, ibs.it, solo per citare quelli che utilizzo io di negozi online). Potrete trovare anche la versione ebook che però, sembra costare più del libro cartaceo. Situazione anomala, ma sembra proprio essere così.


THIS BOOK WILL SAVE YOUR LIFE

Richard Novak vive in una casa bellissima, ha molti soldi e persone che lavorano per lui. La sua vita è come un film muto visto con il fermo immagine. Un uomo apatico, cinico e disinteressato a tutto ciò che lo circonda. Un dolore apparentemente fisico che cresce, fino a diventare insopportabile, lo costringe a chiamare il pronto intervento. Proprio con questa telefonata, descritta benissimo dall'autrice e, secondo me una delle parti migliori del libro, si inizierà a conoscere meglio questo incredibile personaggio. Ricoverato e subito dimesso dall'ospedale, in quanto perfettamente sano, Richard, prende un taxi per tornare alla sua abitazione, ma nel tragitto qualcosa cambia. Quasi incredulo su ciò che sta facendo, entra in un negozio di ciambelle per fare colazione. Uno schiaffo alla sua routine giornaliera.  Qui entra in contatto con Anhil, il proprietario con il quale stringerà un'insolita amicizia. Da questo momento in poi, la vita di Richard cambierà completamente. Situazioni al limite del possibile continueranno ad accadergli, vivendo avventure degne di un film d'azione, trasformandolo nel vero attore protagonista della sua vita, quasi al pari di un eroe. Richard scoprirà come la nostra presenza nella vita degli altri possa fare la differenza.

Un libro scritto benissimo, nulla è superfluo in questa storia. C'è una breve frase verso la parte finale del libro che potrebbe aiutarmi a riassumere l'intera storia, traduco così :"A volte possiamo fare cose per gli altri che non potremmo fare per noi stessi".
LEGGETELO!

E' uscito da pochissimo il suo nuovo romanzo che porta il titolo di "May we be forgiven". In italiano non penso sia stato ancora tradotto, in quanto appena uscito, ma vi terrò aggiornati!

martedì 22 gennaio 2013

Giornalismo che piace

Anderson Cooper è un giornalista della CNN, molto famoso nel suo paese (gli USA), ma anche oltre confine. Ho letto questo libro dopo averne sentito parlare in molti talk show americani e dallo stesso Anderson, del quale sono un ammiratore. 
In "Dispatches from the Edge" (2006) ci sono storie che l'autore ha raccolto durante le sue avventure giornalistiche, vissute, negli USA e in giro per il resto del mondo. Il tutto gli è valso un primo posto tra i bestseller del New York Times.
In questo libro rivivrete alcuni degli avvenimenti storici avvenuti negli ultimi anni, come la guerra in Iraq, lo Tsunami in Sri Lanka e l'uragano Katrina, giusto per citarne alcuni. L'autore mette in primo piano dei suoi reportage i veri protagonisti, le persone, che hanno vissuto questi momenti difficili, regalandoci una visione del giornalismo completamente diversa da quella che siamo abituati a conoscere.
Un viaggio attraverso i servizi per CNN che Anderson ha custodito dentro di sé, e che hanno segnato buona parte della sua carriera nel mondo delle notizie. A molte delle vicende che lo vedono come testimone "privilegiato", tramite "flashback", si sovrappongono i ricordi delle tragedie private di Anderson Cooper che, con incredibile onestà, ci regala proprio come se fosse seduto sul lettino di uno psicanalista. Questo denota la sorprendente umanità che lo ha reso unico nel suo genere. 
Troverete questo libro su amazon.it a €11,13, in lingua inglese, inoltre, la versione audiobook letta dall'autore a €24,49 (prezzi al momento della pubblicazione di questo post). Non sono riuscito a trovare nei vari rivenditori online il testo in italiano. Ma se voi avrete più fortuna, fatemelo sapere scrivendo un commento qui sotto e mandandomi una mail e lo segnalerò subito. Per chi fosse interessato a conoscere Anderson un pò di più, prima di leggere questo libro, vi consiglio di andare su youtube.com e digitare Anderson Live, il nome del suo seguitissimo talk show in onda negli USA, e potrete vedere molti dei segmenti del programma. Anderson continua ad esercitare il suo lavoro di reporter per CNN, infatti, era ultimamente a Gaza durante le recenti tensioni tra la striscia e Israele.

lunedì 21 gennaio 2013

MATCHED


Ally Condie ha fatto sicuramente centro con questo libro. MATCHED è stato per un bel pò di tempo in testa alle classifiche in moltissimi paesi. Penso che con la trilogia degli "Hunger Games" questo sia il secondo grandissimo successo degli ultimi tempi. Libri che vengono collocati nella sezione YA e fanno parte di un genere letterario che prende il nome di DISTOPICO. Un genere, questo, molto di moda negli ultimi anni, che vede il suo pubblico crescere sempre di più. Se date un'occhiata nei vari blog che hanno come filone il genere Urban/Fantasy troverete una marea di titoli a riguardo, anche di scrittori nostrani. 

Per tornare al termine distopico, senza divagare troppo, sembrerebbe che veda le sue origini come l'esatto contrario di utopia. Le storie distopiche prendono vita, solitamente, in un ipotetico futuro, dove c'è sempre un organo supremo che ha il totale controllo della società. Nessuno può opporsi alle decisioni prese dalla sala di controllo e chi lo fa viene duramente punito ed emarginato. Vi ricorda niente? Lo stesso viene poi utilizzato come propaganda di uno stile di vita unico e imprescindibile e cioè, quello che la società ( che lo ha inventato con tanto di regole) propone a tutti i suoi cittadini. Mi ripeto, vi ricorda qualcosa?
Il messaggio che questo genere vuole mandare è cercare di ragionare sempre con la propria testa nel pieno del rispetto dell'altro ma senza mai soccombere ad una forzatura del proprio pensiero. Insomma, il mio pensiero è unico e lo gestisco io!

ORA VENIAMO AL LIBRO...
Un mondo, quello descritto dalla Condie, dove le scelte di ogni individuo vengono decise dalla "Società", un organo superiore che mantiene il controllo su tutto e su tutti. Cassia vive con la sua famiglia una vita senza problemi o preoccupazioni, fino a quando, un giorno, alcuni avvenimenti inizieranno a portare la protagonista a porsi continue domande sulla sua vita  e su tutto ciò che le succede attorno. La morte del nonno (anche questa programmata per il giorno del compimento dell'ottantesimo anno di età di ogni individuo)  porterà il padre di Cassia a compiere qualcosa che terrà nascosto, sino a quando verrà in qualche modo scoperto, riempiendo di stupore il viso del resto della famiglia. Il giorno che la Società scopre l'errore del padre, la giovane protagonista inizia a porsi sempre più domande, rimanendo sempre più attenta su quello che le succede attorno cercando di collegare i punti per scoprirne il disegno nascosto. Cassia è a casa sola, inserisce la scheda della persona con la quale è stata abbinata, il ragazzo che sposerà ma, con grande stupore, vedrà sullo schermo una persona diversa da quella che lei aveva visto al "Banchetto d'Abbinamento". Un errore? Il "portale" ha rilevato ciò che stava guardando? Che fare adesso? 

Una storia avvincente e una scrittura veloce, rendono questo libro puro intrattenimento. Le descrizioni permettono al lettore di visualizzare le pagine come se fossero i fotogrammi di un film , cosa che penso non tarderà ad arrivare, infatti, sembrerebbe che i diritti siano stati acquistati dalla Disney nel 2010 (che ha vinto contro la Paramount Pictures, anche lei interessata), e che il regista sarà David Slade  . Il finale rimane aperto, il cambiamento e la ricerca della verità e dell'amore vi porteranno a comprare il secondo libro della trilogia che prende il nome di "CROSSED, la fuga". C'è un terzo libro, ovviamente, essendo una trilogia, che non è stato ancora tradotto in italiano e quindi non so quando uscirà. Vi terrò informati. In inglese si può già acquistare su amazon.it. Il titolo è "REACHED". Vi consiglio vivamente di leggere MATCHED, specialmente se il genere non vi ha mai attirato prima, non ve ne pentirete! Ottimo da leggere sui rumorosi e affollati mezzi pubblici, credetemi! 

domenica 20 gennaio 2013

E' ARRIVATO!

All'inizio del mese scorso avevo ordinato due libri su amazon.it che però non sono mai arrivati. Uno di quei due libri è il meraviglioso successo di John Irving " The World According to Garp"!

Avevo già letto il libro molto tempo fà, in italiano, dopo aver visto per la seconda volta il film. Solitamente preferisco leggere il libro prima di vedere la versione cimatografica ma, in questo caso, non è stato possibile per un fatto anagrafico. Il film "Il mondo secondo Garp" è uscito nel 1978, anno della mia nascita, mentre il film è poi uscito nel 1982. Penso di aver visto una replica del film per la prima volta quando avevo circa 12 anni e ai tempi non avevo questo interesse sfrenato per i libri, specialmente scritti in inglese, molto difficili da reperire. Questa è, ovviamente, una mia considerazione, perchè non penso di averne mai cercati ai tempi...
Crescendo ho voluto rivedere il film e sono riuscito finalmente ad apprezzarne la qualità. Crescendo si vedono le cose sotto un'ottica completamente diversa, non credete? Beh, ora sono riuscito ad avere la copia in lingua con la copertina che volevo (che vedete qui a fianco)! Amazon mi ha mantenuto lo sconto che avevo utilizzato come voucher per quell'acquisto, mandandomi le relative scuse per il mancato recapito degli articoli ordinati, offrendomi un'ulteriore sconto su altri articoli. Ottimo customer service! Molto presto vi parlerò del nuovo libro di Irving ,uscito nel 2012, intitolato: "In una sola persona". 

sabato 19 gennaio 2013

Crimini generati dall'odio

Questo è un post che avevo in cantiere per il mese prossimo. Ho deciso di pubblicarlo ora perché ho letto un tweet scritto da Nicola Lecca ( autore del nuovo romanzo "La piramide di caffè") che mi ha spinto ad anticiparlo (grazie Nicola!). Nicola ha ricordato la storia di un ragazzo cileno di ventiquattro anni che è stato torturato e ucciso perchè gay. Quel ragazzo si chiamava Daniel Zamudio. Inoltre, in questi giorni, ho finito di leggere un libro che si intitola "SEND" scritto da Patty Blount, senza parlare poi del fatto che molti avvenimenti di storia recenti, hanno fatto crescere in me l'attenzione sull'argomento dell'odio e del bullismo.
Il mio scopo con questo blog è di cercare, attraverso la lettura, di riuscire a conoscere meglio alcuni argomenti.Quando leggiamo un romanzo, entriamo nella vita dei personaggi inventati dai vari autori sin dalla prima pagina. Viviamo le loro storie come se fossimo noi i protagonisti (perchè siamo noi a leggere il libro), quindi, a far vivere la storia nella nostra mente, utilizzando la nostra immaginazione. Se ci pensate bene, i personaggi che ritroviamo nelle nostre letture, vengono utilizzati come se fossero degli attori, pronti ad interpretare un ruolo diretto da chi, il libro l'ha scritto. Proprio come un regista in un film dirige i vari personaggi che interagiscono sul set. Ricordiamoci sempre che nei film, la storia, qualcuno l'ha dovuta scrivere prima di vederla trasformare in pura "fiction"!
Quante volte ci siamo emozionati attraverso un libro o un film? Non so voi, ma io, infinite volte.
Perchè ho detto questo? L'ho detto per farci capire quante storie e personaggi potremmo essere, vivere. Dobbiamo smettere di cercare di passare la nostra vita pensando che tutto ciò che è diverso da noi sia sbagliato o da mettere ai margini. Se riuscissimo a capire questo, guarderemmo gli altri sotto una luce diversa, vedendo in loro una risorsa per crescere sempre di più, invece che giudicare e marchiare.


Nel 1998 un ragazzo di nome Matthew Shepard veniva picchiato brutalmente e lasciato morire legato ad una staccionata al freddo, da solo. Matthew morì quattro giorni più tardi in ospedale a causa delle ferite subite nell'aggressione. Matthew è morto perchè gay. L'odio di chi ha compiuto un gesto tanto violento, è derivato dalla natura sessuale del ragazzo. 

La madre di Matthew, Judy Shepard ha scritto nel 2010 questo incredibile libro che, purtroppo, non sono riuscito a trovare in italiano. Il libro si chiama "The meaning of Matthew" ( su amazon lo trovate a €12,06 brossura, e kindle a €8,11) dove lei stessa racconta la tragedia che le ha sconvolto e cambiato la vita. Un libro scritto benissimo. Mentre lo leggevo avevo la sensazione di un'amica che mi stava confidando qualcosa di terribile che non riusciva più a tenersi dentro, io zitto, in silenzio, ad ascoltare.
La sua infanzia e gioventù, il suo matrimonio, l'arrivo di Matthew prima e del fratello dopo, la telefonata in piena notte, la corsa in ospedale, la morte del ragazzo e tutto ciò che ne segue, fanno della signora Shepard una nostra amica, che rimarrà tale per sempre.
Nei Link ( purtroppo in italiano non ho trovato nulla) che trovate nelle parole evidenziate potrete trovare maggiori informazioni e arricchire la vostra conoscenza sull'argomento se volete. Vi invito a farlo e vi chiedo di parlare dell'argomento a più persone possibili, credetemi, può essere d'aiuto anche solo parlarne.


Il libro che ho letto di recente, "SEND" (lo trovate su amazon a €6,83 brossura e formato kindle a €4,99), parla di un ragazzo che arriva in una nuova scuola, nella cittadina dove si è appena trasferito. Un giorno si trova ad aiutare un ragazzo vittima di bullismo, difendendolo da un loro coetaneo, finendo sotto i riflettori. Daniel, un nome che non gli appartiene e che nasconde un segreto, un segreto che non dev'essere svelato o sarà costretto a trasferirsi una seconda volta. La storia di un ragazzo che ha deciso di opporsi alla prepotenza di chi gioca il ruolo del più forte, perchè ne conosce bene le possibili conseguenze: anche Daniel era uno di loro.

Grazie a questo gesto, Daniel diventerà un piccolo eroe all'interno dell'istituto anche se, qualcuno sa che il suo vero nome non è quello che tutti credono e che non è l'eroe che difende i più deboli ma che il suo passato tornerà a fargli visita. Un passato con il quale il ragazzo dovrà fare i conti per tutta la sua vita. 


Ivan Cotroneo ha scritto "UN BACIO" (ad un prezzo minore su LaFeltrinelli a €8,07), libro che mi è piaciuto particolarmente. Ogni parola scritta è importante, non ci sono sprechi in questo racconto di un'intensità estrema.

Larry King viene ucciso da un suo compagno di liceo in California nel 2008. Questo fatto di cronaca ha ispirato l'autore, Ivan Cotroneo, che è riuscito, in queste novantuno pagine, a raccontare l'odio e la sua origine, attraverso gli occhi di chi ne è portatore e di chi ne sunirà la ferocia. 
Antonio ha male alla testa ogni volta che pensa a Lorenzo. Pensa che è sbagliato essere come lui e che lui non gli deve dare fastidio. Un giorno Lorenzo baci Antonio, che non dice nulla e scappa. Un atto violento, generato da un'inspiegabile odio, terminerà questo racconto, laciando una sola domanda in sospeso: perchè?

Sono andato a controllare sul vocabolario il significato della parola e questo è quello che ho trovato:
Bullismo, "comportamento da bullo da parte di un individuo o di un gruppo sociale"
Bullo, "giovane prepotente, teppista, che si mette in mostra con spavalderia. Spavaldo, sfrontato, prepotente".

Vi ricordo che i prezzi che ho segnalato sono aggiornati al momento della pubblicazione del post. Controllate per sicurezza i siti nominati per avere i prezzi giusti al momento che leggerete questo messaggio.

venerdì 18 gennaio 2013

VERSO ORIENTE

Penso che questo sia il primo libro che io abbia mai letto di un autore cinese. L'ho comprato grazie ad un articolo apparso su un quotidiano il mese scorso (o forse di più? boh!). Due pagine intere per descrivere Han Han, il fenomeno pop del momento, in attesa dell'uscita del suo nuovo libro. 
Una cosa è sicura però, la parola fenomeno risulta riduttiva se si pensa che questo poco più che trentenne ragazzo cinese, senza una formazione scolastica degna del migliore dei curriculum, è il blogger per eccellenza. E' stato descritto come uno degli uomini più influenti del momento. I numeri lo posizionano sul gradino più alto del podio con  450milioni di contatti all'anno senza contare i 15mila commenti lasciati ogni giorno.
Han Han inizia il suo blog nel 2006 dopo aver già pubblicato dei libri. Poco più tardi, nel 2010, porta alla luce la sua prima rivista che prende il nome di "PARTY", parola che al suo interno porta due significati abbastanza contrastanti e cioè festa e partito ( partito politico ). Qui il suo successo si riconferma fino a quando la censura gli fa chiudere la rivista.
Come rivincita Han Han vanta l'inizio della collaborazione con il New York Times, iniziata nel 2011. Qui è proprio il caso di dire: chiusa una porta, si apre un portone...

Han Han "attacca" la classe politica, facendolo con molta classe, senza aver paura della censura che lo ha già  colpito in passato. Il suo pubblico non lo abbandona e ancora oggi è visto come uno degli uomini più influenti al mondo.


Verso Nord
unonoveottootto
Un giovane trentenne, intraprende un viaggio per andare a raggiungere un suo amico che deve uscire di prigione, dopo aver scontatola sua pena.
Questo sarà un viaggio che Lu Ziye non vedrà solo lui come protagonista. Una notte, in un albergo dove si era fermato per passare la notte, una giovane prostituta bussa alla sua porta. Prima che gli eventi li travolgano, lui scopre che la ragazza è incinta e che il suo nome è Nanà. Con lei inizierà un viaggio che porterà entrambi a fare i conti con il proprio passato e sugli effetti che esso ha causato alle loro vite. Sullo sfondo una Cina intrappolata nei suoi confini, nella corruzione e nella chiusura verso il resto del mondo. Una fotografia grigia quella di Han Han del suo paese, un colore di denuncia, che ancora può far intravedere una speranza nel futuro. I personaggi descritti in questo romanzo hanno subìto una vita crudele, non hanno avuto nessuno che li aiutasse, si sono trovati soli con il fantasma del loro passato che li rincorre. Sarà proprio la solitudine ad avvicinarli sempre di più al termine di questa storia...



giovedì 17 gennaio 2013

Cercare la FELICITA'!


Sono convinto che anche a voi sia balenato in testa il pensiero di chiudere la cosiddetta baracca e burattini e scappare dalla routine giornaliera che vi ha intrappolato fino ad ora.
Io ho avuto quella valigia, con i burattini dentro, pronta da molto tempo. Infinite volte sono arrivato vicino a seguire quell'idea di libertà che da molto disturbava le mie notti. "Devi essere più spontaneo", mi continuavo a ripetere. Parola d'ordine, quindi,  SPONTANEITA'! Quella tipica della gioventù, una spensieratezza quasi acquisita di diretto per un fatto d'anagrafe. Qualcuno mi ha insegnato che quelli che vengono chiamati "colpi di testa" possono procurare una certa felicità nel breve periodo, successivo alla loro "messa-in-atto", ma che poi, però, potrebbero portare anche a conseguenze tragiche senza ritorno.

Come si può fare allora? E' tutto un fatto di organizzazione, pura pianificazione con tanto di grafico dei rischi. Penserete che le parole organizzazione e spontaneità non vadano molto d'accordo, ma è proprio qui il segreto. Iniziamo con il dire che l'organizzazione non è tipica solo di chi ha basato sulla routine la propria vita ma anche di alcuni "geni moderni", che prima di mettere in atto la propria creatività si sono documentati e hanno preparato un piano d'attacco. Decine di ore, se non giorni interi, passati a navigare la rete nella speranza di trovare informazioni a loro utili a dare una svolta alla loro vita. In aiuto a queste esigenze non c'è solo la rete ma anche una discreta quantità di libri, scritti da chi ce l'ha fatta, che forniscono informazioni pratiche e testimonianze con tanto di riferimenti per verificarne la veridicità.

La cosa che si ripete all'infinito in quasi tutti e quattro i libri che a breve vi nominerò è quella di agire subito. Proprio così. Quello che noterete, se avrete la voglia e la necessità di capire di più riguardo a questa vostra voglia di cambiamento, è che bisogna iniziare da subito. Per quanto mi riguarda sono serviti molto a spronarmi ad iniziare questo blog. Era da circa un anno che continuavo a parlare di aprire un blog che parlasse della mia passione, la lettura. Dopo aver letto questi libri, aver integrato il tutto con altro materiale video disponibile sulla rete, ho iniziato a raccogliere idee e a scriverle circa da tre mesi su un normalissimo quaderno a quadretti. Scrivere, annotare tutte le idee che mi venivano in mente, hanno contribuito a far si che in me si sviluppasse un sentimento positivo, perchè già stavo creando qualcosa. Forse è una cosa piccolissima voi penserete, ma è pur sempre un inizio! Da qualche parte bisognerà pur cominciare, no?
Tutto questo è quanto ho potuto apprendere dai libri dei quali vedete la copertina qui a fianco che sono:  "Downshifting" di J.D. Drake, "Mollo tutto!" di John Williams che offre spunti importanti per una riflessione più approfondita sull'argomento e "Come lasciare tutto e cambiare vita" di Alessandro Castagna. Quest'ultimo fornisce importanti informazioni per chi volesse espatriare in alcuni dei  paesi europei, da lui scelti, e anche alcuni paesi dall'altra parte dell'oceano.
Pecoranera è un libro scritto da Devis Bonanni, un ragazzo che ha deciso di seguire il suo istinto e ha messo in atto il progetto che gli ha cambiato la vita: andare incontro ad uno stile di vita più sostenibile, seguire la terra e le sue esigenze, concedendosi solo piccoli lussi come il cioccolato ed internet. Questo ragazzo ha  seguito un percorso di decrescita tornando alle origini per fare il contadino, solo per autosostentamento,  vendendo poi le eccedenze per un ricavo di sole €200 al mese! Devis vive in una piccola casa con un pò di terreno che i genitori gli hanno donato ( nulla di ciò che potete pensare ) e nel periodo primaverile è possibile andarlo a trovare per avere un assaggio di una vita fatta di cose più semplici. L'anno scorso ospite anche nel programma televisivo piazzapulita. Bravo Devis!
Ho voluto parlarvi di questi libri come secondo post del mio blog giusto perchè hanno, in qualche modo,  contribuito alla sua creazione.


mercoledì 16 gennaio 2013

Letture che restano

Qualche anno fa, una mia carissima amica, mi aveva parlato di un libro che stava leggendo in quel periodo. Mentre mi raccontava brevemente la storia, potevo notare il coinvolgimento e la passione che metteva nelle sue parole, come se stesse ricordando un avvenimento accadutole personalmente la settimana precedente (grazie Sonia!).
Beh, la mia amica mentre continuava il suo racconto mi diede una copia del libro in questione, arrivato a casa cominciai immediatamente a leggerlo.
Ne rimasi folgorato. La scrittura, le descrizioni dei luoghi, la storia, il susseguirsi degli eventi, tutto in quelle pagine mi trascinava nel racconto e mi impediva di smettere di leggere.
Quel libro era Shantaram di Gregory David Roberts (2003) edizioni Neri Pozza. Ricordo di averlo terminato in pochissimi giorni, curioso di scoprire l'evolversi degli accadimenti descritti in modo impeccabile dall'autore. La sensazione provata appena l'ho terminato è stata la stessa  che provo ogni qual volta termino di vedere un film ben fatto. Le immagini rimangono come "archiviate" nella memoria, come fossero ricordi di momenti vissuti in prima persona. Vi è mai capitato? Sono sicuro che chiunque di voi abbia letto Shantaram non troverà le mie parole esagerate ma capirà bene di cosa sto parlando.
Il libro racconta l'incredibile avventura del suo protagonista, "Lin", che parte dall'Australia fino ad arrivare in India, grazie ad un passaporto falso, terra che lo accoglie e che contribuirà a farlo cambiare, a trasformarlo. Un viaggio lunghissimo che il lettore avrà il privilegio di compiere al suo fianco, sedendosi ai tavoli del "Leopold", un locale di Bombay, a conversare con gli altri personaggi della storia, a frequentare lo "slum" dove il nostro eroe ne diventerà un cittadino, senza tralasciare il brivido perverso dei contatti con la mafia locale e la dura realtà di chi lotta tutti i giorni per provare il lusso di vedere il giorno successivo e sentirsi ancora vivi. Per chi di voi, non l'abbia ancora letto, beh, dico solo questo: cosa aspettate? che esca il film?

IL FILM
C'è la possibilità di comprare un'edizione con DVD, non del film, ma di un breve video, un pò di più che un cortometraggio, girato con Mr. Roberts come protagonista, che torna nei luoghi da lui descritti nel romanzo. Questo, ovviamente, significa che prima dovete leggere il libro per riuscire ad apprezzare quest'idea fantastica avuta dopo il grande, meritato, successo.
L'edizione del romanzo con dvd sembrerebbe acquistabile a meno su amazon.it al prezzo di €22,10.
In questo periodo Gregory David Roberts sta lavorando al suo nuovo romanzo che sarà il seguito di Shantaram. Il nome sarà "The Mountain Shadow" (edizioni Neri Pozza) e sembrerebbe, da quanto scritto in molti siti web e, specialmente dal suo sito, che la fine di questo nuovo romanzo ( l'autore prevedeva il termine per la fine di febbraio 2012!) darà la possibilità di concentrarsi sul progetto del film ( iniziato nel 2007), che vedrà come protagonista l'attore Johnny Depp.
All'interno di Shantaram si trovano emozioni, azione, lotta tra le varie classi sociali, varie storie d'amore, mafia locale, corruzione e quindi il cattivo da sconfiggere per far trionfare il bene, un supereroe...ci dovremo aspettare una trilogia/saga? Di materiale ne hanno più che a sufficienza per fare un telefilm!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...